Dicono di Noi

Paolo Squarzoni: medico veterinario

Scommetto che spesso hai invitato tuo figlio a spazzolarsi i denti dopo i pasti principali.
Ma hai mai pensato ai denti del tuo cane?

Purtroppo i cani, come gli uomini soffrono sempre più di parodontite.
Ti dirò io come fare.

Mi chiamo Paolo Squarzoni ( www.paolosquarzoni.it ) sono un medico veterinario che si occupa di odotostomatologia dal 1987.

Durante la mia vita professionale ho potuto accertare che la malattia parodontale nei carnivori domestici, è una patologia incredibilmente diffusa, tanto che gli ultimi dati riportano una prevalenza da lieve a grave, dell’ 85% nei cani con età superiore ai 4 anni, in pratica è la malattia più diffusa in medicina veterinaria, ma, purtroppo, è anche la più sottovalutata, se non addirittura ignorata.

Questa malattia a livello orale può provocare: alitosi, ptialismo, sanguinamento, infezioni locali, fistole, perdite di elementi dentali e, nei soggetti di piccola mole, fratture spontanee della mandibola.

A livello sistemico poi possono svilupparsi: endocarditi, nefriti, epatiti e altre patologie.

La malattia paradontale è spesso sottovalutata perché ritenuta una condizione “normale” legata all’invecchiamento del cane e, per questa ragione, si fa ben poco per la sua prevenzione.

I sistemi consigliati sono quasi sempre di difficile attuazione e perciò spesso disattesi.

In effetti, a parte una corretta alimentazione e l’utilizzo di chews, l’unico sistema che viene oggi riconosciuto come efficace, è l’uso quotidiano dello spazzolino dentale, con dentifricio, ma la sua difficile esecuzione, e lo scarso gradimento di questa pratica da parte dei cani, fanno si che spesso non sia attuato con continuità dai proprietari.

Il sistema Kelly Brush, a differenza degli spazzolini dentali, offre una notevole facilità d’uso e un’alta tollerabilità da parte dei pazienti, in particolar modo nei cani di piccola mole, che sono in genere i più colpiti dalla patologia parodontale e che possono essere agevolmente trattati senza timore di provocare traumi al cavo orale con meno stress durante queste manovre.

Un’altra interessante caratteristica del sistema Kelly Brush è che, a differenza degli spazzolini tradizionali che, dopo aver asportato la placca, richiederebbero un risciacquo, la spugna del sistema trattenendo in sé la placca lo rende inutile.

In definitiva affermo che il sistema Kelly Brush è attualmente il metodo di prevenzione quotidiana della malattia parodotale più efficace, senz’altro paragonabile alla spazzolatura quotidiana seguita da risciacquo ed è soprattutto il più semplice e igienico sistema da utilizzare.

Va in oltre ricordato che, in caso di necessità, è possibile applicare prodotti terapeutici sia in forma liquida che in gel, semplicemente imbibendo le spugne del sistema Kelly Brush.

Dott. Paolo Squarzoni
Medico Veterinario

Paolo Squarzoni